Anno Sociale: 2019 – 2020

I martedì di San Domenico

Martedì, 15/10/2019

2019-2020  APERTURA DEL 50°ANNO SOCIALE DEL

CENTRO SAN DOMENICO

Il Martedì delle parole

 Le parole della didattica

Ora evento: 11.00

Sala conferenze del museo MAMbo

con Veronica Ceruti

Parole su pietra

Ora evento: 16.30

Museo Civico Archeologico -Via dell’Archiginnasio, 2 – Bologna

con:  Marinella Marchesi

Parole su carta parole sul web

Ora evento: 18.00 – Auditorium Enzo Biagi

con: Lia Celi, Daniele Donati, Marco Antonio Bazzocchi, Roberto Grandi

Fermare l’odio

Ora evento: 21.00

Salone Bolognini . piazza San Domenico 13

con Luciano Canfora

Le parole dei suoni

Ora evento: 22.45

Salone Bolognini piazza San Domenico 13

con Giuseppe Modugno

2019-2020  APERTURA DEL 50°ANNO SOCIALE DEL CENTRO SAN DOMENICO

Per il Centro San Domenico l’anno sociale 2019/2020 sarà il cinquantesimo della sua attività. Tutto ebbe inizio nel 1970, è storia nota a Bologna, ad opera di un frate domenicano, Michele Casali, animato dal desiderio di un luogo d’incontro e confronto, di attenzione reciproca, soprattutto rivolta alle nuove generazioni.

Il Centro San Domenico si poneva obiettivi di dialettica profonda e non retorica in un momento di forte fermento culturale, politico, religioso. In un tempo di trasformazioni che apriva prospettive, ma non sempre leggeva nel profondo la drammaticità di eventi e lacerazioni, quelle che nel giro di pochi anni avrebbero segnato il Paese.

La Parola e le parole che mutano, i linguaggi più diversi, – in un clima di curiosa attenzione all’altro – trovavano e trovano ancora adesso nelle iniziative di questa associazione la forza limpida di una fede che non si preclude mai l’ascolto e uno sguardo immerso nelle contraddizioni e nelle sofferenze del quotidiano.

Abbiamo affrontato senza paura l’usura del tempo e le fatiche di un pensiero alto, sostenuti dalla generosità di amici di forte spessore intellettuale e morale. Abbiamo accolto nomi di grande prestigio, abbiamo intuito le potenzialità e il futuro luminoso di altri.

L’attenzione alla persona e al paesaggio in cui essa vive sono costanti per coloro che, da volontari, operano nell’ambito del Centro. Questa realtà che ora desidera festeggiare con la città e le sue istituzioni un anniversario importante: cinquant’anni sono la somma di tutto il lavoro, la passione, la volontà di una testimonianza che non ha mai cercato facili effetti.

E’ nata così l’idea di un intera giornata, un martedì, è ovvio, durante la quale celebrare le parole, i modi diversi in cui si declinano, gli strumenti e i supporti sempre più diversi su cui si compongono. Si tratti di una riflessione teologica o di una fiaba da raccontare. Le parole sono alla base stessa della grande predicazione domenicana che alla Parola dedica il suo impegno, anche ascoltando le parole degli altri.

Il senso delle parole che, come in un caleidoscopio, si dispongono in modi differenti, acquisiscono nuovi significati e danno, alla scrittura come alla comunicazione verbale, semantiche mutevoli, a volte ambigue, comunque in evoluzione.

Abbiamo pensato a questa giornata per condividere le riflessioni più diverse con amici di lunga data e con altri i quali hanno aderito confortando il nostro lavoro. Ciò che desideriamo è continuare a  dialogare nel solco di questi anni.

Partecipanti:

Ultimi Articoli